Vivere con la tensione muscolare cronica

Vivere con la tensione muscolare cronica

Vivere con la tensione muscolare cronica

Merita Cami Benessere

Vivere con la tensione muscolare cronica

Merita Cami Benessere

Merita Cami Benessere

1 1 1 1 1 Valutato 5.00 (1 Recensione)

Il corpo è il deposito di tutte le esperienze della vita tra cui anche la tensione muscolare, ma cosa succede se nel tempo diventa cronica?

Molti portano emozioni represse e intrappolate all'interno di più aree del corpo senza essere a conoscenza. Infatti, possiamo andare avanti per anni o addirittura decenni completamente ignari dell'energia bloccata nei muscoli. Quest'energia repressiva è responsabile di innumerevoli disturbi e condizioni croniche della salute che causano grandi sofferenze.

Il fatto è che il corpo non dimentica. Non importa quanto si cerca di ignorare o sopprimere il fatto di come ci sentiamo, il corpo conosce la verità.

Se si sta lottando con la tensione cronica del collo, delle spalle, della schiena, delle cosce, delle gambe o di qualunque altra area del corpo, questo articolo può aiutare a raggiungere la radice del dolore una volta per tutte.

Cos'è che causa la tensione muscolare cronica?

  1. Condizionamento sociale: Il condizionamento sociale inizia nella prima infanzia e viene rafforzato durante il resto della vita dai genitori, amici, insegnanti, familiari e la società in generale. Molta tensione muscolare che sviluppiamo è il risultato di credenze sociali, quando ci hanno insegnato ad adottare un modo di essere accettabile o affidabile. Per esempio, molti sono stati insegnati che solo i bambini piangono e da bambini abbiamo imparato a sopprimere le nostre lacrime e la tristezza per non essere bambini. A molti fu anche insegnato che esprimere la rabbia è un male  e (magari) da bambini siamo stati puniti per averlo espresso. Questa forma di condizionamento è rafforzata durante l'età adulta, specialmente nei luoghi di lavoro dove il fatto di esprimere la rabbia è considerata non professionale e potenzialmente pericolosa per la nostra sicurezza e per quella degli altri.
  2. Trauma: Le esperienze traumatiche possono variare dalle sculacciate in età infantile fino alle violenze estreme da adulti. Il trauma può essere stato deliberatamente inflitto (es. stupro o aggressione fisica) o accidentale (es. un incidente stradale). Quando queste esperienze traumatiche non vengono consapevolmente trattate, possono causare paura cronica, stress e persino eventi di disturbo post traumatico. L'ansia cronica, la rabbia e il dolore tendono ad essere immagazzinati all'interno del corpo causando tensioni muscolari che contribuiscono a numerose altre malattie come la fibromialgia, disturbi digestivi, malattie mentali e persino il cancro.
  3. Tensione psicologica: è qualsiasi forma di ansia, frustrazione, tristezza o rabbia che si sviluppa come risultato delle percezioni. La tendenza automatica di attaccarci a questi pensieri e di prenderli seriamente è ciò che ci fa provocare la tensione psicologica. Più la negazione, la paura, la colpa o la prospettiva che abbiamo è alta e più la tensione che teniamo tende a memorizzarsi nei muscoli.
  4. Fattori stressanti e abitudini ambientali: lo stile di vita sedentario tende ad aggravare ulteriormente il dolore fisico perché non offriamo ai muscoli la possibilità di espellere la tensione. Altre abitudini come la scorretta postura, la mancanza del sonno, l'uso delle droghe, il consumo di cibo malsano e l'inquinamento ambientale tendono ad aumentare la probabilità di sviluppare tensioni muscolari croniche.

Le conseguenze della tensione muscolare cronica

Il campo della medicina psicosomatica ha condotto numerosi studi negli anni esplorando l'effetto della mente sul corpo e viceversa. In termini di tensione muscolare causata da fattori mentali ed emotivi teniamo a sperimentare molti problemi di salute:

  • disturbi dell'umore (ansia, depressione, tristezza)
  • dolori articolari e aumento della possibilità di lesioni
  • dismenorrea (problemi mestruali)
  • insonnia
  • problemi della pelle (acne, psoriasi)
  • asma e raffreddore da fieno
  • palpitazioni e dolore al petto
  • mal di testa ed emicranie
  • nausea
  • fibromialgia
  • sindrome dell'intestino irritato
  • diarrea, gonfiore, costipazione, cisti
  • ipertensione (tensione sanguigna alta)
  • disfunzioni sessuali (eiaculazione precoce, sesso doloroso)
  • aumento della tendenza al comportamento dipendente

Questa lista non è esaustiva, ci sono molte altre conseguenze legate alla tensione muscolare..

Info contenuti

Informativa sui contenuti

Il presente materiale è da considerare come mera informazione. Non si intende e non si deve sostituire al consiglio dei medici. Non forniamo diagnosi mediche e non proponiamo trattamenti medici. Non è il nostro obiettivo sostituirci al supporto professionale dei medici o a quanto da loro prescrito. In nessun modo non disprezzare o ritardare il consiglio professionale dei medici per via di qualche informazione che hai letto qui.