Respirare bene può abbassare la pressione alta

Respirare bene può abbassare la pressione alta

Respirare bene può abbassare la pressione alta

Merita Cami Notizie

Respirare bene può abbassare la pressione alta

Merita Cami Notizie

Merita Cami Notizie

1 1 1 1 1 Valutato 5.00 (2 Recensioni)

La respirazione e la pressione sanguigna sono collegati attraverso il sistema nervoso simpatico, che invia segnali al cuore ed ai vasi sanguigni.

Molti esperti di respirazione concordano che 9 persone su 10 respirano male, cosa che influenza negativamente sia il livello di stress che la pressione sanguigna. La buona notizia è che correggere il respiro può contribuire ad alleviare entrambe queste condizioni.

Il dott. John Kennedy, cardiologo e autore di La cura del cuore da 15 minuti: il modo naturale per liberare stress e guarire il tuo cuore in pochi minuti al giorno ha sviluppato una tecnica di respirazione che può essere applicata ovunque ed in qualsiasi momento per ridurre lo stress, abbassare la pressione sanguigna e proteggere il cuore.

Gli esercizi di respirazione possono aiutare a controllare la pressione alta

I ricercatori dell'Università di Melbourne e dell'Università di Macquarie credono che l'ipertensione senza una causa nota (la forma più comune) può essere impedita mediante l'esecuzione di esercizi di respirazione.

In realtà gli sportivi e le filosofie orientali hanno capito da tempo il legame tra respirazione e frequenza cardiaca. Gli atleti devono regolare il proprio respiro per rallentare la frequenza cardiaca e le pratiche meditative orientali come lo yoga e il pranayama hanno sempre sottolineato l'interazione tra i due fattori.

Un’attività neurale alterata conduce ad aumentare le oscillazioni della pressione sanguigna ad ogni respiro. A proposito di questo, un recente articolo della University Health News cita diversi studi che dimostrano che gli esercizi di respirazione aiutano a ridurre la pressione sanguigna.

La respirazione profonda controllata aiuta ad innescare la risposta rilassante in quanto attiva il sistema nervoso parasimpatico, che a sua volta rallenta la frequenza cardiaca e la digestione, promuovendo allo stesso tempo uno stato di calma.

Respirare senza sforzo

Questo tipo di respirazione, che fa parte della scuola di pensiero di Buteyko, aiuta ad entrare e rimanere in uno stato calmo e meditativo abbassando la pressione sanguigna. I seguenti 3 passaggi aiutano il respiro a diventare più leggero con la pratica.

  1. Mettere 1 mano sulla parte superiore del petto e l'altro sul ventre. La pancia dovrebbe spostarsi leggermente dentro e fuori con ogni respiro, e la parte media del tronco dovrebbe diventare più larga, mentre il petto rimane inalterabile.
  2. Chiudere la bocca e respirare dentro e fuori attraverso il naso. Mettere a fuoco l’attenzione sull'aria fredda che entra dal naso e l'aria leggermente più calda che esce fuori.
  3. Ridurre lentamente il volume ad ogni respiro, fino al punto che sembra quasi di non respirare (si noterà che il tuo respiro è molto tranquillo ora). La cosa cruciale è sviluppare una leggera fame dell'aria. Significa semplicemente che nel sangue c’è un leggero accumulo di anidride carbonica, che segnala al cervello di respirare. Si potrebbe sentire una leggera carenza di aria all'inizio, ma questo dovrebbe essere tollerabile. Se diventa scomodo, prendere una pausa di 15 secondi per poi riprendere. Dopo 3 - 4 minuti di carestia d’aria, si inizierà a sperimentare gli effetti benefici dell'accumulo di CO2, come un aumento della temperatura corporea ed un aumento della saliva. Il primo è un segno di miglioramento della circolazione del sangue, l'ultimo segno che il sistema nervoso parasimpatico è stato attivato nonché importante per la riduzione dello stress.
Info contenuti

Informativa sui contenuti

Il presente materiale è da considerare come mera informazione. Non si intende e non si deve sostituire al consiglio dei medici. Non forniamo diagnosi mediche e non proponiamo trattamenti medici. Non è il nostro obiettivo sostituirci al supporto professionale dei medici o a quanto da loro prescrito. In nessun modo non disprezzare o ritardare il consiglio professionale dei medici per via di qualche informazione che hai letto qui.