Trattare la dipendenza da internet come disturbo clinico

Trattare la dipendenza da internet come disturbo clinico

Trattare la dipendenza da internet come disturbo clinico

Merita Cami Notizie

Trattare la dipendenza da internet come disturbo clinico

Merita Cami Notizie

Merita Cami Notizie

1 1 1 1 1 Valutato 5.00 (3 valutazioni)

Il comportamento anomalo sui social media dovrebbe essere riconosciuto come un disturbo che necessità di trattamento.

Un esperto dice che la dipendenza dai siti di social network che innesca un comportamento anomalo dovrebbe essere riconosciuta come un disturbo clinico che necessita di trattamento.

Attualmente chi soffre non viene trattato, causando un aumento della tendenza che può manifestarsi in comportamenti problematici online, tra cui la condivisione di dati personali sensibili o il coinvolgimento sessuale con gli sconosciuti. Così afferma Dott. Mubarak Rahamathulla, professore senior presso Flinders University.

La società non riconosce i problemi multidimensionali e complessi di individui con disordine di dipendenza da internet.

La ricerca del Dott. Rahamathulla ha trovato una grande probabilità che chi soffre di dipendenza da internet sfoga le sue frustrazioni in linea, basti immaginare quante esperienze negative nella vita possono portare a comportamenti e deviazioni problematiche.

Ciò può essere espresso in modo anonimo attraverso i social network, creando problemi sociali e psicologici per altri utenti di internet e può portare all'avverarsi di possibili crimini.

La nostra ricerca sostiene che i soggetti con dipendenza da internet potrebbero sentirsi vittime e sentirsi costretti a impegnarsi in una serie di comportamenti anomali nei siti di social network per sfogare i propri tensioni emotivi..

Gli intervistati adulti, nello studio dello stesso Dott. Rahamathulla, hanno anche riferito che la corrispondenza sessuale online incide negativamente sulle relazioni reali. Mentre il monitoraggio e il blocco del comportamento degenerante sono possibili in tali siti di social networking come Facebook, Instagram, Youtube e Twitter, l'attività antisociale può viaggiare senza ostacoli per le applicazioni di messaggistica mobile privata come Messenger, WhatsApp e altri simili.

Rahamathulla chiede ulteriori ricerche sulle terapie d'intervento e per il riconoscimento di questi comportamenti anomali come disturbo clinico.

Non esistono dati affidabili per analizzare profondamente la natura della dipendenza da internet ed il suo legame con i comportamenti devianti e problematici, in particolare quando il suo utilizzo è così intrecciato con la vita quotidiana e la vita sociale.

I sintomi di dipendenza da internet classici, simili alla droga e alla dipendenza da alcool, includono la modifica dell'umore, la preoccupazione per un aumento dell'uso di internet nel tempo, eventuali sintomi di ritiro, conflitti e ricadute se l'uso di internet è limitato.

L'articolo di ricerca del Dott. Rahamathulla, Teoria generale della tensione della dipendenza da internet e la sua associazione con comportamenti devianti nei siti di social network, è stato accettato per la pubblicazione nel Journal of Information, Communication and Ethics in Society.

Info contenuti

Informativa sui contenuti

Il presente materiale è da considerare come mera informazione. Non si intende e non si deve sostituire al consiglio dei medici. Non forniamo diagnosi mediche e non proponiamo trattamenti medici. Non è il nostro obiettivo sostituirci al supporto professionale dei medici o a quanto da loro prescrito. In nessun modo non disprezzare o ritardare il consiglio professionale dei medici per via di qualche informazione che hai letto qui.