La correlazione tra gli antibiotici e il cancro al colon

La correlazione tra gli antibiotici e il cancro al colon

La correlazione tra gli antibiotici e il cancro al colon

Merita Cami Salute

La correlazione tra gli antibiotici e il cancro al colon

Merita Cami Salute

Merita Cami Salute

1 1 1 1 1 Valutato 5.00 (2 valutazioni)

Utilizzare antibiotici può aumentare il rischio di sviluppare il cancro al colon nel lungo temine, lo dice la ricerca.

Quando si prendono antibiotici ci sono rischi a breve ed a lungo termine. Nel 2° caso le conseguenze possono manifestarsi molto tempo dopo aver finito la cura e questo rende quasi impossibile collegare le due cose assieme.

Come gli antibiotici influenzano la salute intestinale

Uno dei rischi più grandi deriva da loro meccanismo d'azione: spazzare via i batteri dall'intestino. In questo caso i batteri che causano infezioni dovrebbero essere eliminati, ma così facendo si potrebbero eliminare anche a tutti gli altri batteri che compongono il microbioma (flora batterica intestinale). Nel 2014 i ricercatori hanno legato l'utilizzo degli antibiotici con un aumento del rischio (8% - 11%) di sviluppare il cancro colorettale, noto anche come il cancro del colon, probabilmente a causa delle alterazioni apportate al microbioma. La ricerca ha anche dimostrato che le persone con meno diversità batterica nel loro tratto gastrointestinale hanno più probabilità di sviluppare il cancro al colon. L'ultima ricerca suggerisce inoltre che l’alterazione del microbioma intestinale tramite antibiotici riduce anche la resistenza ai batteri che potrebbero aumentare lo sviluppo di escrescenze precancerose nel colon, noti come polipi.

Cosa abbassa il rischio del cancro al colon?

  • prugne secche possono ridurre il rischio del cancro al colon costruendo la flora intestinale
  • verdure, semi di lino, semi di canapa, semi di chia sono fonti preziosi di fibre solubili e insolubili (ogni 10 gr di fibra aggiunta alla dieta quotidiana, il rischio del cancro al colon diminuisce del 10%. Nel complesso, circa 50 gr di fibra per 1000 calorie consumate ogni giorno è una quantità ideale da tenere come riferimento)
  • alimenti fermentati sono riconosciuti come uno strumento importante per la salute intestinale e la prevenzione delle malattie, compreso il cancro al colon (ad esempio, butirrato, un acido grasso a catena corta, ha dimostrato di indurre la morte programmata di alcune cellule cancerogene del colon)
  • vitamina D, la carenza dei questa è un fattore collegato al rischio del cancro al colon perché la vitamina D è benefica per il sistema immunitario, che a sua volta può aiutare a limitare la crescita di cancerosa tumori

La salute dell’intestino influenza la salute di tutto il corpo ed è importante evitare l’uso degli antibiotici se non necessario, non solo a causa della loro potenziale legame con il cancro del colon, ma anche per una miriade di altri motivi. Per abbassare il rischio di cancro del colon, ci sono molti cambiamenti che possono dare la differenza come modificare lo stile di vita, fare attività fisica, limitare il consumo di alcol e fumo, mantenere un peso ideale e tenere sotto controllo il giro vita.

Info contenuti

Informativa sui contenuti

Il presente materiale è da considerare come mera informazione. Non si intende e non si deve sostituire al consiglio dei medici. Non forniamo diagnosi mediche e non proponiamo trattamenti medici. Non è il nostro obiettivo sostituirci al supporto professionale dei medici o a quanto da loro prescrito. In nessun modo non disprezzare o ritardare il consiglio professionale dei medici per via di qualche informazione che hai letto qui.