Esiste un legame tra Alzheimer e diabete

Esiste un legame tra Alzheimer e diabete

Esiste un legame tra Alzheimer e diabete

Merita Cami Salute

Esiste un legame tra Alzheimer e diabete

Merita Cami Salute

Merita Cami Salute

1 1 1 1 1 Valutato 5.00 (1 Recensione)

La ricerca suggerisce che l'Alzheimer è una malattia correlata con la resistenza all'insulina.

Si dice spesso che le cause di base dell'Alzheimer sono sconosciute, ma ci sono numerose teorie.. Ad esempio, la ricerca suggerisce che è in gioco una componente contagiosa, sempre più crescente difficile da ignorare.

Oltre ai virus, batteri e funghi, esiste una proteina contagiosa chiamata TDP-43 la quale si comporta come le proteine infettive note come prioni ed è responsabile della distruzione cerebrale ed anche legata alla malattia di Alzheimer.

A causa delle sue somiglianze con la malattia della mucca pazza, gli investigatori hanno sollevato la possibilità che l'Alzheimer possa essere legata al fatto di mangiare carne da animali cresciuti negli allevamenti intensivi.

La ricerca suggerisce anche che l'Alzheimer è connesso alla resistenza all'insulina ed una lieve elevazione dello zucchero nel sangue ed è associato ad un elevato rischio della demenza. Anche il diabete e le malattie cardiache sono inoltre radicati nella resistenza all'insulina.

Il declino cognitivo

Mentre i meccanismi esatti sono ancora poco chiari, la resistenza all'insulina sembra promuovere il declino cognitivo urtando negativamente i vasi sanguigni nel cervello, promuovendo la formazione di placche ed ostacolando la formazione della memoria, in quanto l'insulina è coinvolta nella formazione del legame sinaptico del tuo cervello.

Già nel 2005, seppur con esitazione, l'Alzheimer è stato soprannominato come diabete di tipo 3 proprio quando i ricercatori hanno capito che insieme al pancreas il cervello produce anche insulina e proteine e che l'insulina cerebrale è necessaria per la sopravvivenza delle cellule del cervello.

La riduzione della produzione di insulina nel tuo cervello contribuisce alla degenerazione delle cellule cerebrali e gli studi hanno dimostrato che gli individui con livelli più bassi di insulina e recettori dell'insulina nel cervello sono spesso affetti dalla malattia di Alzheimer.

Il declino cognitivo è in aumento ed i trattamenti convenzionali sono poco efficaci. È possibile ridurre significativamente il rischio di questa malattia devastante tenendo sotto controllo i fattori di stile di vita come la dieta, il movimento, l'esposizione al sole ed il sonno.

Info contenuti

Informativa sui contenuti

Il presente materiale è da considerare come mera informazione. Non si intende e non si deve sostituire al consiglio dei medici. Non forniamo diagnosi mediche e non proponiamo trattamenti medici. Non è il nostro obiettivo sostituirci al supporto professionale dei medici o a quanto da loro prescrito. In nessun modo non disprezzare o ritardare il consiglio professionale dei medici per via di qualche informazione che hai letto qui.