Gli effetti che non si vedono dell'obesità

Gli effetti che non si vedono dell'obesità

Gli effetti che non si vedono dell'obesità

Merita Cami Salute

Gli effetti che non si vedono dell'obesità

Merita Cami Salute

Merita Cami Salute

1 1 1 1 1 Valutato 5.00 (1 Recensione)

Gli individui obesi sono a rischio di sviluppare malattie pericolose per la vita, ma con la corretta mentalità si possono evitare.

Differenza tra sovrappeso ed obesità

Le persone obese sono più pesanti delle persone in sovrappeso. È possibile essere in sovrappeso, ma avere comunque un corpo sano. Essere in sovrappeso significa avere chili in eccesso ovvero pesare di più rispetto al peso ideale. Inoltre c'è una piccola probabilità che si possa essere obesi, ma non per questo correre rischi per la salute.

La Harvard Medical School classifica questa rara manifestazione come obesità metabolica sana. Tuttavia essere obeso e metabolicamente sano non significa essere immune per sempre agli effetti negativi dell'obesità. La condizione non è permanente e si potrebbe essere soggetti prima o dopo a complicazioni legate all'obesità, specialmente quando si invecchia.

Gli effetti dannosi dell'obesità

L'obesità è una preoccupazione per la salute e deve essere affrontata subito perché può causare varie complicazioni, molte delle quali anche gravi. Di seguito si riporta un elenco delle potenziali complicazioni che possono verificarsi a causa dell'obesità.

Diabete di tipo 2 - La maggior parte delle persone obese sviluppano il diabete di tipo 2, una condizione in cui il corpo ha livelli più alti di zucchero nel sangue a causa della resistenza all'insulina. L'insulina è una sostanza prodotta dal pancreas per aiutare a mantenere i livelli di zucchero nel sangue all'interno della gamma normale. Ma se si ha il diabete di tipo 2, il pancreas non può produrre abbastanza insulina per tenere il passo con la domanda del corpo con il conseguente innalzamento del livello di zucchero nel sangue.

Malattie cardiovascolari - L'obesità aumenta drasticamente il rischio di sviluppare la malattia coronarica: l'accumulo di placca nelle arterie. Se la placca limita gravemente il flusso del sangue al cuore, può verificarsi un attacco cardiaco. Inoltre l'obesità può causare lo sviluppo della pressione alta sanguigna, nota comunemente come ipertensione. In questa condizione, la forza del flusso sanguigno è troppo elevata aumentando il carico di lavoro del cuore fino al punto in cui si manifesta il danno arterioso.

Calcoli biliari - I calcoli biliari sono depositi duri cristallini creati all'interno della colecisti. Nel caso dell'obesità, i calcoli sono solitamente fatti dal colesterolo e le loro dimensioni possono variare, da un granello di sabbia alle dimensioni di una pallina da golf. I calcoli biliari non danno sintomi se non causano un blocco nel canale pancreatico. Tuttavia se le pietre si bloccano, causano un dolore molto evidente nella cistifellea, che può durare diverse ore.

Cancro - È stato osservato che quantità più elevate di grasso corporeo possono contribuire a varie forme di cancro. La connessione non è chiara, ma i medici ritengono che l'infiammazione a basso livello causata dall'obesità può danneggiare gradualmente il DNA nel tempo, portando al cancro. È anche suggerito che le cellule adipose producono ormoni che portino alla proliferazione cellulare. I seguenti tipi di cancro elencati sono stati legati all'obesità:

  • cancro endometrio
  • adenocarcinoma esofageo
  • cancro al seno
  • cancro gastrico
  • cancro ai reni
  • cancro al fegato
  • cancro del pancreas
  • cancro del colon rettale

Artrosi - Dolore alle ginocchia, alle spalle ed ai fianchi sono di solito dolori comuni nelle persone obese perché il (super) peso esercita un'ulteriore pressione sulle articolazioni.

Prevenzione dell'obesità e strategie efficaci

Fortunatamente l'obesità può essere evitata. Ci sono molte strategie che possono essere implementate, ma è importante in primo luogo una mentalità corretta perché senza l'atteggiamento appropriato, è difficile perdere peso.

  • evitare il più possibile o eliminare gli alimenti a base di zucchero
  • ridurre o eventualmente evitare il consumo di grano
  • aumentare l'assunzione di grassi sani
  • mangiare verdure organiche

La chiave per perdere peso

Mentre la dieta è importante per ottimizzare la salute, l'esercizio fisico è un'altra strategia per perdere peso che non si deve ignorare. L'esercizio evita l'accumularsi del peso in eccesso bruciando le calorie e può migliorare la cognitiva. Secondo uno studio, gli individui che si esercitano regolarmente riportano prestazioni cognitive più elevate rispetto agli individui che non fanno attività fisica.

Quando si tratta di esercizio atto a ridurre l'obesità, è importante iniziare con poco e crescere gradualmente. La frequenza e la durata sono fattori più importanti dell'intensità dell'esercizio. È possibile iniziare con attività semplici come passeggiate, nuoto o ciclismo. Questo contribuirà ad abbassare lo stress sulle ginocchia e sulle altre articolazioni in modo da potersi abituare lentamente ad una maggiore attività fisica nel futuro.

Iniziare ad esercitarsi 4-5 giorni alla settimana per un tempo complessivo di 30-60 minuti ed ascoltare come il corpo risponde durante l'esercizio. Se si percepisce qualsiasi tipo di dolore acuto nei muscoli, fermarsi immediatamente e riposarsi. Infine ricordarsi di bere continuamente per mantenere il corpo idratato poiché l'obesità tende a disidratare.

Info contenuti

Informativa sui contenuti

Il presente materiale è da considerare come mera informazione. Non si intende e non si deve sostituire al consiglio dei medici. Non forniamo diagnosi mediche e non proponiamo trattamenti medici. Non è il nostro obiettivo sostituirci al supporto professionale dei medici o a quanto da loro prescrito. In nessun modo non disprezzare o ritardare il consiglio professionale dei medici per via di qualche informazione che hai letto qui.