Il legame tra allergie del bambino e zucchero in gravidanza

Il legame tra allergie del bambino e zucchero in gravidanza

Il legame tra allergie del bambino e zucchero in gravidanza

Merita Cami Salute

Il legame tra allergie del bambino e zucchero in gravidanza

Merita Cami Salute

Merita Cami Salute

1 1 1 1 1 Valutato 5.00 (1 Recensione)

Consumare lo zucchero durante la gravidanza può aumentare il rischio di sviluppare allergie e asma nel nascituro.

Le donne che consumano grandi quantità di zucchero hanno 2 volte più probabilità di avere bambini che sviluppano l'asma allergica. Le allergie sono la reazione del corpo a una proteina (allergene) e sono un segno che il sistema immunitario sta facendo gli straordinari. Recenti ricerche hanno individuato un rischio più elevato di allergie e asma nei bambini nati da madri che hanno consumato elevate quantità di zucchero durante la gravidanza.

Lo zucchero durante la gravidanza aumenta il rischio di allergie del bambino

Lo zucchero ha un effetto profondo sulla salute del bambino che sta crescendo e può aumentare il rischio di obesità della madre, sindrome metabolica, ipertensione e disturbi del cervello. I ricercatori della Queen Mary University di Londra hanno valutato i dati provenienti da un sondaggio di quasi 9.000 coppie madre e figlio, monitorando la salute delle famiglie con bambini nati tra il 01/04/1991 e il 31/12/1992. L'autore principale Annabelle Bedard, Ph.D., ha commentato ciò che ha indotto i ricercatori a valutare l'associazione tra zucchero e allergie:

L'epidemia drammatica di asma e allergie in Occidente negli ultimi 50 anni è ancora in gran parte inspiegabile - un potenziale colpevole è un cambiamento nella dieta. L'assunzione di zucchero e sciroppo di mais ad alto fruttosio è aumentata notevolmente in questo periodo. Sappiamo che il periodo prenatale può essere cruciale per determinare il rischio di asma e allergie nell'infanzia e recenti studi hanno confermato che la dieta materna in gravidanza è importante.

Annabelle Bedard, Ph.D.

L'elevata assunzione di zuccheri influenza anche la crescita di batteri nell'intestino. I ricercatori hanno dimostrato che le diete ricche di zuccheri altereranno il microbioma intestinale, probabilmente perché i batteri benefici prosperano su fibre e i batteri patogeni prosperano sullo zucchero. Si è dimostrato che aumentando la quantità dello zucchero alla dieta porta ad un cambiamento drastico dello stomaco nell'arco del 24 ore.

La vitamina D durante la gravidanza aiuta a ridurre il rischio di asma

Uno studio più recente pubblicato nel Journal of Allergy and Clinical Immunolog, legga i bassi livelli di vitamina D alle donne in gravidanza ad un rischio più elevato di asma nei loro figli. Questo studio ha valutato l'effetto dell'utilizzo di un integratore orale di vitamina D3 durante il 2° e 3° trimestre di gravidanza a quasi 4000 UI superiori alla dose giornaliera raccomandata di 400 UI.

Dopo il parto, i ricercatori hanno analizzato il campione del sangue del cordone, testando la risposta del sistema immunitario del neonato. I campioni di neonati le cui madri avevano assunto la dose supplementare di 4.400 UI di vitamina D3 hanno avuto un risposta migliore e più sana. I ricercatori ritengono che questo probabilmente porterebbe ad una migliore salute respiratoria durante la crescita del bambino. La maggioranza di tutti i casi di asma è diagnosticata nella prima infanzia, implicando che l'origine della malattia nasce nella vita fetale e precoce.

Info contenuti

Informativa sui contenuti

Il presente materiale è da considerare come mera informazione. Non si intende e non si deve sostituire al consiglio dei medici. Non forniamo diagnosi mediche e non proponiamo trattamenti medici. Non è il nostro obiettivo sostituirci al supporto professionale dei medici o a quanto da loro prescrito. In nessun modo non disprezzare o ritardare il consiglio professionale dei medici per via di qualche informazione che hai letto qui.