Il potere terapeutico della natura

Il potere terapeutico della natura

Il potere terapeutico della natura

Merita Cami Salute

Il potere terapeutico della natura

Merita Cami Salute

Merita Cami Salute

1 1 1 1 1 Valutato 5.00 (3 valutazioni)

Ai giorni d'oggi passiamo pochissimo tempo fuori porta, ma abbracciare la natura è terapeutico in modi che non possono essere spiegati.

La vita è meno dura di quanto era 50 anni fa. I trasporti, la comunicazione, l'informazione e l'automazione sono migliorati di molto, con un pulsante o con la nostra voce possiamo avviare o avere disponibili molte cose.

Gli scienziati comportamentali di ogni banda stanno diventando più espliciti nell'osservare che nello stesso momento in cui l'efficienza aumentata, qualcos'altro si è perduto.

Molte persone infatti dicono di provare una sensazione di disagio e persino d'ansia all'idea di quello che è troppo lontano dalle loro comodità. Florence Williams, autrice di «The Nature Fix», sostiene che parte dell'angoscia deriva da una disconnessione dalla natura. Le persone spesso scelgono ciò che è familiare e la natura è diventata (col tempo) straniera.

Fino alla metà del XX° secolo, le persone avevano molto più opportunità di esplorare la natura o per lo meno di passare all'aperto più tempo di quanto si faccia oggi. Forse oggi sembrerà banale evidenziarlo, ma anche gli acquisti si effettuavano nei negozi fisici piuttosto che online.

Per molte persone al di sotto dei 30 anni, noterete una certa riluttanza a distaccarsi dalla tecnologia familiare (smartphone). Le attività dopo la scuola una volta comportavano la ricreazione all'aperto insieme ad altri, piuttosto che impegnarsi in solitari periodi di isolamento online quali social network..

Williams osserva che uno dei sintomi dell'amnesia generazionale di massa resa possibile dall'urbanizzazione e dalla creep digitale è che i bambini trascorrono circa la metà del tempo all'aperto in confronto ad alcune generazioni fa. Oggi anche fuori dalla scuola, i bambini trascorrono circa 7 ore a guardare uno schermo.

Da dove veniamo e dove stiamo andando

Florence Williams definisce come un'epidemia lo distacco dall'aria aperta che come conseguenza elenca una serie di problemi come carenza di vitamina D, l'obesità, la depressione, la solitudine e l'ansia. Secondo il Journal di MinnPost ci sono altre conseguenze impreviste e imprevedibili:

Questi includono i disturbi sopra menzionati e una vasta gamma di altri - per lo più mentali, ma alcuni anche fisiologici - con radici nello stress particolare dello stile di vita moderno, ad alta pressione e in continua accelerazione, che è perseguito in gran parte all'interno di luoghi chiusi e può essere particolarmente problematico per i più giovani. Siamo molto più lontani da ciò che i nostri genitori, nonni e altre generazioni prima di noi conoscevano: la natura, l'essenza del mondo vivente e le meraviglie che essa contiene, possono essere molto fondamentali per il nostro fisico, spirituale e la sopravvivenza emotiva di quanto pensiamo.

Come può la natura risolvere ciò che è rotto?

In Giappone esiste una pratica terapeutica chiamata "balneazione forestale" che è progettata per ridurre lo stress, aumentare l'immunità e persino aiutare a gestire il diabete.

Uno studio spiega come essere o vedere piante, fiori, spazi verdi urbani e materiali naturali di legno aiuta le persone a rilassarsi, abbassare la tachicardia e la pressione sanguigna.

Persino negli Stati Uniti, i club di balneazione forestali sono spuntati, anche in aree come San Francisco, dove i membri si riuniscono lentamente per attraversare le foreste e dedicarsi completamente al mondo naturale.

La Finlandia, dimostra che i parchi progettati per risvegliare il contatto dei visitatori con il mondo naturale con antichi scenari boschivi, aiutano a suscitare incontri intensi chiamati metsänpeitto, che significa coperti dalla foresta.

Singapore, che occupa il 3° posto al mondo per la densità della popolazione, è stata potenziata dagli urbanisti per creare un'infrastruttura verde utilizzando muri verdi e giardini verticali, alcuni dei quali producono cibo.

In Svezia, dove è stato reso disponibile un giardino unico per la terapia riabilitazione naturale in una serra di vetro per tutte le stagioni, per i pazienti disabili per lo stress da lavoro. Il programma di riabilitazione basato sulla natura aiuta nel ritorno al lavoro dopo un anno.

Ci sono composti volatili chiamati phytoncides rilasciati dagli alberi che hanno dimostrato di ridurre gli ormoni dello stress e l'ansia migliorando la pressione sanguigna e il sistema immunitario, secondo la dott.ssa Eva Selhub, docente di medicina presso la Harvard Medical School e socio clinico del Massachusetts General Ospedale.

La scienza del grounding: sedersi per Terra

Quando la pelle entra in contatto con la Terra, come quando cammini a piedi nudi in un prato rigoglioso o su una spiaggia sabbiosa, c'è molto di più nell'esperienza che un senso di rilassamento e benessere. Uno studio scientifico afferma che il corpo è programmato per essere elettrico.

Poiché la Terra trasporta una carica negativa ricca di elettroni, fornisce un potente e abbondante apporto di elettroni antiossidanti che efficacemente rimuovono i radicali liberi. Approfondisci l'argomento grounding.

Quando i piedi nudi vengono a contatto con il terreno, vengono assorbiti grandi quantità di elettroni negativi attraverso la pianta, sufficienti per mantenere il corpo allo stesso potenziale elettrico caricato negativamente della Terra. In questo modo, il contatto con la natura è più che emotivo o spirituale, anche se può essere allo stesso tempo queste cose; entrare in stretto contatto fisico con la Terra (l'essenza della natura) è anche fisiologico; porta guarigione in modi quantificabili.

James Oschman esperto nel campo della medicina energetica, con una laurea in biofisica e un dottorato di ricerca in biologia presso l'Università di Pittsburgh, in Pennsylvania, ha osservato che il grounding è particolarmente utile per combattere l'infiammazione, che è alla base di quasi tutte le malattie e disordini. Oschman e i suoi colleghi hanno elencato un certo numero di modi in cui il grounding conferisce notevoli vantaggi alla salute, tra cui:

  • migliora il sonno
  • guarigione più rapida delle ferite
  • riduce lo stress
  • riduce il dolore

Forse non hai la possibilità di fare una vacanza di 3 settimane al mare oppure una settimana in montagna, ma se ci tieni alla tua salute e a quella della tua famiglia, dovresti dare alla natura la possibilità di fare parte della tua vita.

Un'ora dopo il lavoro, mezz'ora durante l'ora di pranzo, un giorno libero o i fine settimana trascorsi a stretto contatto con alberi, fiori, acqua corrente e il suono degli uccelli porterà a miglioramenti della psiche e alla salute generale che potrebbero sorprendere. Inoltre si raccomanda di essere più consapevoli quando si è in mezzo alla natura e di portare la natura nella vita:

  • Aggiungi piante in ufficio, casa o ovunque passi molto tempo
  • Trova una stanza con vista natura, quando non è possibile aggiungi foto della natura nei tuoi luoghi
  • Combinando l'esercizio fisico nella natura si diminuisce la fatica e si aumentano i pensieri e le sensazioni positive rispetto all'esercitazione su un tapis roulant
  • Connettiti con la natura attraverso la dieta. Pensa di portare la natura nel tuo corpo, specialmente se non riesci a entrare in contatto con la natura su base regolare. Mangia alimenti che sono naturalmente disponibili.. Ancora meglio, pianta verdure (se puoi) - otterrai il benefici combinati di mangiare sano, trascorrere del tempo in natura e fare esercizio fisico