Conosciamo tutto sugli integratori alimentari?

Conosciamo tutto sugli integratori alimentari?

Conosciamo tutto sugli integratori alimentari?

Paolo Provenzano Salute

Conosciamo tutto sugli integratori alimentari?

Paolo Provenzano Salute

Paolo Provenzano Salute

1 1 1 1 1 Valutato 5.00 (5 valutazioni)

Gli integratori alimentari (nutraceutici) si distinguono soprattutto per gli ingredienti presenti. Esiste molta disinformazione e scetticismo a riguardo, anche nella classe medica.

Le erbe sono i più comuni ingredienti di integratori naturali grazie alle loro fantastiche capacità. Si differenziano, pertanto, gli integratori alimentari naturali, ovvero quelli ottenuti appunto dalla trasformazione di tali erbe o alimenti integrali. Essi hanno la peculiarità di disporre di un elevato contenuto di vitamine. La cui presenza nell'organismo è fondamentale.

Spesso e volentieri tutti noi presentiamo carenze di queste ultime. Il nostro corpo tende naturalmente ad assorbire meglio le sostanze contenute in alimenti integrali, per cui è predisposto e fa esattamente allo stesso modo con gli elementi nutritivi degli integratori.

L'organismo necessita di vitamine di tipo idrosolubile e liposolubile. Le prime sono assorbite più facilmente dal corpo e vengono immediatamente utilizzate, mentre le altre sono conservate temporaneamente per essere utilizzate in momenti successivi. Entrambe le tipologie di vitamine devono necessariamente essere acquisite dall'organismo. In caso di carenza di uno dei due elementi, gli integratori vitaminici offrono perciò un grande aiuto. Questi possono per altro contenere una serie di altri ingredienti come per esempio amminoacidi, erbe ed enzimi.

La scelta effettuata dovrebbe mirare, oltre all'assunzione di un integratore arricchito da una vasta gamma di minerali e vitamine, a specifici prodotti mirati per le proprie esigenze.

Le vitamine sono elementi necessari e che pertanto non possono arrecare gravi danni all'organismo.

Un'analisi della letteratura di qualche anno fa (The Lewin Group 2006. An evidence-based study of the role of dietary supplements in helping seniors maintain their independence. Prepared for: The Dietary Supplement Education Alliance), ha messo in evidenza come pochi integratori chiave potrebbero prevenire molte malattie croniche. Lo studio ha preso in considerazione solo integratori basilari usati per scopi tradizionali:

  • calcio e vitamina D per contrastare l'osteoporosi e altro
  • acido folico per prevenire difetti del tubo neurale
  • omega-3 per ridurre il rischio cardiovascolare
  • luteina e zeaxantina per prevenire la degenerazione maculare

Il consumo di integratori alimentari permette di colmare alcune lacune conseguenti a una dieta non proprio corretta ed equilibrata; non è però possibile risolvere tutti i problemi alimentari dovuti a un dieta scorretta e povera di nutrienti essenziali, mediante il solo consumo di integratori.

Anche un sovradosaggio di questi elementi a causa di una somministrazione inadeguata e incontrollata, può provocare alcune poche azioni collaterali. Per esempio, eccessi di vitamine liposolubili possono causare alcuni effetti indesiderati quali: nausea, vomito, problemi al fegato e offuscamento della vista. È necessario anche sottolineare che alcuni integratori possono reagire in maniera negativa contro altri farmaci comunemente assunti.

Info contenuti

Informativa sui contenuti

Il presente materiale è da considerare come mera informazione. Non si intende e non si deve sostituire al consiglio dei medici. Non forniamo diagnosi mediche e non proponiamo trattamenti medici. Non è il nostro obiettivo sostituirci al supporto professionale dei medici o a quanto da loro prescrito. In nessun modo non disprezzare o ritardare il consiglio professionale dei medici per via di qualche informazione che hai letto qui.