Pancia gonfia?

Pancia gonfia?

Pancia gonfia?

Paolo Provenzano Salute

Pancia gonfia?

Paolo Provenzano Salute

Paolo Provenzano Salute

1 1 1 1 1 Valutato 4.93 (14 Recensioni)

Patologie importanti a parte, il gonfiore addominale colpisce molte persone, sia donne che uomini, sia in caso di sovrappeso che non.

Se dovessimo invece notare oltre che al gonfiore anche sintomi quali diarrea, nausea, dolori e perdita di sangue nelle feci, è bene consultare subito un medico. Possono esserci molteplici cause e quasi tutte associabili alla cattiva alimentazione e allo stile di vita, ad esempio:

  • alimentazione sbilanciata o acidificante (gli alimenti acidificanti tendono a gonfiare di più rispetto a quelli alcalinizzanti)
  • aerofagia
  • fumo
  • bibite gassate
  • alcool
  • stress
  • scarsa attività fisica

Il gonfiore può presentarsi come diffuso nell'addome oppure nella parte inferiore della pancia. Quest'ultimo è molto fastidioso e si avverte un senso di tensione addominale. L'intestino in genere è pigro e tende alla stitichezza. Può provocare spesso stanchezza, difficoltà di concentrazione, suscettibilità.

Gli alimenti sconsigliati sono:

  • dolci
  • burro
  • caffè
  • fritti
  • latticini
  • carne
  • cibi caldi in genere
  • farina 00
  • cipolle
  • aglio

Gli alimenti consigliati invece sono:

  • frutta: banane, ananas, fico d'india
  • verdure: ravanello, rapa rossa, rucola, patate
  • yogurt magro

Il gonfiore addominale diffuso è dato dalla presenza di eccessiva produzione di gas intestinale associata a flatulenza e dilatazione, generalmente si presenta nei soggetti robusti e freddolosi.

Gli alimenti sconsigliati sono:

  • latte e derivati
  • carne
  • legumi, specialmente i fagioli
  • fritti
  • uova
  • insaccati

Gli alimenti consigliati invece sono yogurt magro e finocchio.

In entrami i casi di gonfiore sono molto utili le tisane a base di bardana e ortica per 2 tazze al giorno. Altri consigli utili potrebbero essere:

  1. masticare lentamente (aiuta anche a rinforzare la flora intestinale)
  2. bere la giusta dose di acqua giornaliera (sgonfia e depura dalle tossine)
  3. attività fisica (una passeggiata dopo aver mangiato è l'ideale per digerire bene)
  4. yogurt e fermenti lattici (i probiotici aiutano a ripristinare la flora batterica intestinale, Microbiota)
  5. a digiuno, al mattino, bere acqua calda e limone (favorisce l’attività intestinale e aiuta il metabolismo)
  6. in tisane (in infusione per 10 minuti) o alcuni crudi o in polvere:
    • finocchio (ottimo in caso di gas intestinale e spasmi)
    • anice (ha proprietà digestive, sedative, antispasmodiche)
    • mirtillo
    • ananas (contiene Bromelina che aiuta la digestione; attenzione nei casi gravi di problemi ai reni, fegato, emofilia)
    • cannella (contrasta sia il gonfiore che la stitichezza)
    • peperoncino
    • camomilla
    • zenzero (agisce in caso di digestione lenta, flatulenza, gonfiore intestinale)

Un'ottima tisana sgonfia-pancia, da bere dopo i pasti principali per usufruire dell'azione digestiva, carminatica e antispasmodica, è data dall'azione combinata di finocchio, anice, zenzero e centaura (utile per i disturbi legati allo stomaco, dispepsia dolorosa, meteorismo).

Info contenuti

Informativa sui contenuti

Il presente materiale è da considerare come mera informazione. Non si intende e non si deve sostituire al consiglio dei medici. Non forniamo diagnosi mediche e non proponiamo trattamenti medici. Non è il nostro obiettivo sostituirci al supporto professionale dei medici o a quanto da loro prescrito. In nessun modo non disprezzare o ritardare il consiglio professionale dei medici per via di qualche informazione che hai letto qui.