La gratitudine tiene in salute corpo e cervello

La gratitudine tiene in salute corpo e cervello

La gratitudine tiene in salute corpo e cervello

Merita Cami Salute

La gratitudine tiene in salute corpo e cervello

Merita Cami Salute

Merita Cami Salute

1 1 1 1 1 Valutato 5.00 (3 valutazioni)

I ricercatori hanno scoperto che la gratitudine ha alcuni incredibili benefici e quotidianamente potrebbe ricondurre il cervello e il corpo alla salute e alla gioia.

La biologia della gratitudine

Sappiamo tutti che la gratitudine è una cosa buona, ma ecco un fatto che potrebbe sorprenderti: la gratitudine fa bene al corpo. Il concetto è semplice: mente sana in corpo sano. Poiché la gentilezza rianima lo spirito e riscalda il cuore, aiuta a combattere, curare e talvolta guarire le malattie che ci affliggono. Ci sono molti modi per raccogliere i benefici della gratitudine, per esempio tenere un diario di ringraziamento, pregare, meditare o semplicemente raccontare lo stato d'animo.

Non importa quale sia il modo; scrivere semplicemente grazie, ogni volta che si desidera, è un modo bello per rimanere in salute. Tutto inizia con gli incredibili effetti neurologici che la gratitudine ha su di noi.

La gratitudine fa bene al cervello

L'ipotalamo è la parte del cervello che regola un numero delle funzioni corporee, incluso l'appetito, il sonno, la temperatura, il metabolismo e la crescita. Uno studio del National Institutes of Health (NIH) del 2009 ha dimostrato che il nostro ipotalamo si attiva quando proviamo gratitudine o manifestiamo atti di gentilezza. Questa ricerca sulla gratitudine significa che, sebbene possa essere difficile da credere, senza gratitudine abbiamo delle mancanze.

La gratitudine crea dipendenza, questo è un altro dei benefici che la ricerca ha scoperto. Atti di gentilezza e sentimenti di gratitudine inondano il nostro cervello di una sostanza chimica chiamata dopamina. Quando siamo veramente grati per qualcosa (o qualcuno) il nostro cervello ci ricompensa dandoci un naturale primato. Poiché questo sentimento è così buono, siamo motivati a sentirlo di nuovo e a essere più inclini a rendere grazie e anche a fare del bene agli altri.

La gratitudine riduce i livelli del dolore

Il nostro primo istinto è di ignorare questo i benefici della gratitudine perché è difficile credere che qualcosa di così semplice come dire grazie possa alleviare il dolore fisico, ma è vero. In uno studio chiamato Counting Blessings vs. Burden, condotto nel 2003, ai pazienti malati gli è stato consigliato di tenere un diario di gratitudine. Il 16% dei soggetti ha riportato sintomi ridotti e il 10% dei soggetti ha riportato una diminuzione del dolore. Mostrò anche che i soggetti erano più disposti a esercitare ed erano molto più motivati nel loro recupero. Potrebbe essere l'afflusso di dopamina la ragione per cui questo beneficio di gratitudine accade?

La gratitudine migliora il sonno

Numerosi studi scientifici e ricerche sulla gratitudine hanno dato tutti lo stesso risultato: la gratitudine aumenta la qualità del nostro sonno, diminuisce il tempo necessario per addormentarsi e allunga la durata del sonno.

Come scritto poc'anzi, il sonno è una delle cose controllate dall'ipotalamo. Poiché la gratitudine attiva il nostro sistema limbico, quando siamo grati diventa più facile per noi dormire con un sonno profondo, sano e naturale. Questo, ha un effetto domino sulla nostra salute, diffondendo ulteriormente i benefici delle pratiche di gratitudine, ovvero: il sonno è collegato a molte funzioni corporee e una quantità sufficiente può rimediare l'ansia, la depressione, il dolore e lo stress. Rinforza inoltre il sistema immunitario, rendendoci più sani.

La gratitudine riduce lo stress

Dormire meglio significa essere più rilassati. Sono molte le fonti di stress quotidiano, ma la gratitudine è positiva per il nostro fisico, il cuore e il nostro sistema nervoso.

In uno studio del 2007 che parla dei benefici della gratitudine, ai pazienti con ipertensione gli è stato chiesto di contare i loro ringraziamenti 1 volta/settimana. I risultati hanno mostrato una significativa diminuzione della pressione sanguigna sistolica. Questa ricerca sulla gratitudine ha anche scoperto che scrivere (spesso) su un diario di gratidtudine può ridurre la pressione del 10%.

In un altro studio sulla gratitudine di McCraty e Colleagues nel 1998, l'argomento è stato quello di coltivare l'apprezzamento. Il 23% ha mostrato una diminuzione del cortisolo, l'ormone dello stress più importante. Ancora più impressionante è che l'80% dei partecipanti ha mostrato cambiamenti nella variabilità della frequenza cardiaca; un risultato diretto sulla riduzione dei livelli di stress.

Non è tutto. La gratitudine ci aiuta nel renderci più resistenti ai traumi e agli eventi stressanti. Uno studio ha dimostrato che i soggetti riconoscenti, dopo qualcosa di traumatico, avevano tempi di recupero più veloci, rispetto a chi non lo era.

La gratitudine riduce l'ansia e la depressione

In uno studio recente sui benefici della gratitudine è emerso che tutti i soggetti ansiosi e depressi che hanno partecipato a un esperimento di scrittura di lettere di gratitudine hanno mostrato significativi cambiamenti comportamentali. Utilizzando le scansioni è stato determinato che non solo c'era un aumento della modulazione neurale, determinato dai cambiamenti nella corteccia prefrontale mediale, ma erano più capaci di gestire emozioni negative (come il senso di colpa) ed erano più disponibili a essere d'aiuto, empatici e gentili, ancora una volta collegando i benefici della gratitudine ad altre emozioni positive.

La gratitudine aumenta l'energia e la vitalità

Con tutti i benefici che sono stati menzionati, è ancora una sorpresa il fatto che la gratitudine ci rende più forti? Ci sono molto spiegazioni del perché la gratitudine ci rende più sani: rinforzamento del sistema immunitario, dormire e riposare meglio, cuore sano, riduzione dello stress.

La ricerca sulla gratitudine ha ripetutamente dimostrato che le persone riconoscenti hanno livelli energetici più alti, sono più rilassati, più felici e più sani. Naturalmente, questi benefici ci portano alla conclusione che essere grati ha il potenziale per allungare la nostra vita.

Certo, non importa se la gratitudine ci rende più sani a causa del potere della positività o se la dopamina nel nostro cervello scatena una reazione a catena che scatena i benefici della gratitudine. Ogni studio fatto sulla ricerca della gratitudine ha prove indiscutibili sui vantaggi sul corpo, mente e anima.

Inizia con piccoli passi a sperimentare i benefici della gratitudine. Per esempio: non abbiamo bisogno di giustificazioni per aggiungere più gentilezza al mondo, ma il fatto che la gratitudine sia salutare è sicuramente qualcosa di cui essere grati di per sé.

Info contenuti

Informativa sui contenuti

Il presente materiale è da considerare come mera informazione. Non si intende e non si deve sostituire al consiglio dei medici. Non forniamo diagnosi mediche e non proponiamo trattamenti medici. Non è il nostro obiettivo sostituirci al supporto professionale dei medici o a quanto da loro prescrito. In nessun modo non disprezzare o ritardare il consiglio professionale dei medici per via di qualche informazione che hai letto qui.